L’APPELLO DELL’UNPLI AL MINISTRO FRANCESCHINI

L’APPELLO DELL’UNPLI AL MINISTRO FRANCESCHINI

APPELLO PER IL SUPPORTO URGENTE ALLE ATTIVITÀ’ DELLE PRO LOCO NEL SETTORE DEGLI SPETTACOLI DAL VIVO, DEGLI EVENTI DI ANIMAZIONE TERRITORIALE E MANIFESTAZIONI A CARATTERE TEMPORANEO A SEGUITO DEI RECENTI AVVENIMENTI LEGATI ALL’EMERGENZA COVID-19.

 

A seguito dell’incontro tra gli attori del settore degli spettacoli dal vivo, dell’editoria e del commercio e il Ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini e in conseguenza dei recenti fatti legati alla diffusione del virus COVID-19, in rappresentanza delle Pro Loco di tutta Italia, esprimo la mia vicinanza e sostegno a tutte le azioni promosse dal Governo per il contenimento dell’epidemia.
Ritengo, tuttavia, necessario portare all’attenzione del Governo e delle Istituzioni la grave situazione di stallo davanti alla quale l’intero comparto è venuto a trovarsi improvvisamente.
Migliaia di eventi organizzati dalle Pro Loco in tutta Italia sono stati cancellati con gravi ripercussioni sull’economia di tutto il Paese, a partire dallo stop alle manifestazioni legate al Carnevale, fino alle chiusure precauzionali di teatri, musei, istituzioni culturali e l’annullamento di eventi e manifestazioni temporanee la cui diretta conseguenza è stata quella di piegare un comparto fondamentale come quello degli spettacoli dal vivo e delle attività culturale, con ricadute dirette sull’economia di tutto il Paese e l’esposizione di migliaia di volontari che con il proprio apporto personale realizzano una programmazione di eventi a supporto di tutte le comunità locali.
Ritengo pertanto necessario sollecitare le Istituzioni affinché vengano previsti interventi urgenti di contenimento degli effetti che le necessarie misure adottate dal Governo purtroppo stanno causando all’intero settore e unire alla doverosa attività di prevenzione, le azioni necessarie per ridurre l’impatto che la situazione sta avendo su tutti gli attori che operano per l’animazione culturale dei territori come, da sempre, fanno le Pro Loco.
Sarà sicuramente necessario programmare uno stanziamento fin da ora con adeguate risorse economiche per un corretto svolgimento della progettualità culturale, creando un fondo di solidarietà per poter dare sostegno a tutte le Pro Loco che hanno subito e che purtroppo continueranno a subire le conseguenze dei recenti eventi con ripercussioni non solo nell’immediato, ma soprattutto nella programmazione annuale a medio e lungo termine. Al fine di far comprendere meglio il valore delle attività realizzate si allega estratto del rapporto realizzato dalla CGIA di Mestre sulle attività delle Pro Loco in tutto territorio nazionale.
Inoltre, sarebbe auspicabile attivare un Tavolo di Crisi con i diretti protagonisti del settore, che possa monitorare attivamente la situazione e portare all’attenzione del Governo e delle Istituzioni le istanze degli operatori turistici e culturali e le reali difficoltà a cui quotidianamente si va incontro.
Certo che il nostro appello non rimanga inascoltato e confidando nell’efficacia delle azioni intraprese dal Governo mi auguro che l’emergenza possa rientrare in tempi brevi, resto a disposizione per qualunque confronto e per dare il nostro attivo sostegno a tutte le iniziative che si vorranno intraprendere.
Distinti saluti
Il Presidente

Nino La Spina